Tu sei qui

Categorie dei danni psichici e neurocognitivi

Ecco le varie tipologie di danno con le loro implicazioni sul piano psicologico e della qualità della vita sinteticamente descritte, per le quali è possibile chiedere riconoscimento in sede amministrativa e giudiziale:

-Danno da stress lavoro correlato (anche mobbing) : ansia, depressione, difficoltà relazionali, sintomatologia mista a seconda della gravità della condizione

-Danni da vaccinazione obbligatoria e da emotrasfusione infetta: oltre al danno organico e a seconda della sua gravità, alterazione delle relazioni, stati misti ansioso-depressivi che possonio estendersi ai vari componenti il nucleo familiare del danneggiato

-Danno sui figli  conseguente all'assunzione di Thalidomide da parte della madre (è necessario essere nati in determinati anni stabiliti legislativamente) : accanto al danno organico, difficoltà nell'adattamento con sintomatologia di disturbo depressivo e relazionale

-Danni conseguenti a Sensibilità Chimica Multipla, Fibromialgia, Encefalomielite Mialgica (Malattie Ambientali):  particolarmente abbassamenti nelle facoltà cognitive (memoria, attenzione, capacità di concentrazione) e nelle funzioni esecutive. Anche disturbi psicologici di contorno (non generativi  la malattia, ma derivati da essa), quali depressione, ansia, difficoltà di contatto ed altri più tipicamente comportamentali

-Danni derivati da incidenti stradali o sul lavoro: traumi cranici con compromissione delle facoltà neurocognitive, depressione, difficoltà di reinserimento ed altri secondo la gravità del danno orgnico riportato

-Danno all'immagine, danno estetico:   difficoltà e problematiche nell'adattamento, sviluppo di disagio con sintomi ansiosi, depressivi

-Danno da lutto:  imponente stato depressivo, ritiro dagli interessi e dalla progettualità, difficoltà di adattamento

-Danno da stalking :  ansia, depressione,paure residuali, difficoltà adattive derivate

-Danno da responsabilità professionale: il danno psichico conseguente a tale azione è da rapportarsi all'entità, alla durata ed all'aspetto del danno organico sofferto. vedere anche 'Danno odontoiatrico'

-Danni derivati da trattamenti odontoiatrici prolungati e/o errati: disturbi nelle relazioni interpersonali ed affettive, depressione, ansia, difficoltà di adattamento

-Danni conseguenti alla 'sindrome delle apnee ostruttive del sonno -OSAS :  Vedere la descrizione particolare

-Danni da esposizione a materiale contaminato o radioattivo (ad es. all'uranio impoverito) : i danni psichici connessi spaziano in relazione alla grevità ed all'intensità della condizione medica generale e vanno da un forte stato depressivo con abbandono delle relazioni interpersonali, problemi nell'adattamento, deficit neuropsicologici (mamoria, attenzione, cncentrazione, ecc.)

-Danni conseguenti ad azioni violente quali furti, ricatti, sequestri e da esposizione ad eventi in cui si è verificato un rischio per la propria o l'altrui vita ed incolumità, quali catastrofi naturali,incidenti, naufragi e simili  :  disturbi da stress post traumatico, compromissione del complessivo stile di vita precedente

Per ogni danno sopra esposto dobbiamo poi considerare il danno esistenziale, inserito nella valutazione finale, ma voce di pregiudizio certamente importantissima e garantita dalle più recenti sentenze della suprema Corte di Cassazione a Sezioni Civili Riunite